Conoscere il crowdfunding: Strumenti, azioni e opportunità per le imprese

Venerdì 28 febbraio la Camera di Commercio di Torino organizza una giornata dedicata all'approfondimento sul tema del crowdfunding  "Conoscere il crowdfunding: strumenti, azioni e opportunità per le imprese". L'incontro è rivolto a professionisti, imprese e ad aspiranti imprenditori che desiderano saperne di più sulle opportunità offerte dai nuovi strumenti finanziari innovativi. La partecipazione è gratuita,  previa iscrizione al sito della Camera di Commercio. 

Il crowdfunding, infatti, rappresenta non solo una leva finanziaria alternativa ai canali di finanziamento tradizionali, ma anche e soprattutto un valido strumento di marketing, un’occasione per testare un’idea, costruire una community intorno ad un prodotto o ad un progetto, acquisire notorietà di brand e posizionarsi nel mercato, comprendendone in profondità dinamiche e potenzialità, accompagnati, con competenza, da professionisti qualificati.

La sessione mattutina sarà dedicata ad un inquadramento generale dello strumento e all'approfondimento dei principali aspetti di diagnosi, pianificazione economico-finanziaria, monitoraggio periodico e comunicazione finanziaria, legati al lancio ed al successo di una campagna di crowdfunding. Verranno, inoltre, presentati i principali strumenti e le azioni attivate sul territorio per promuovere presso gli operatori economici la conoscenza e il ricorso a tale strumento finanziario.

Durante la sessione pomeridiana, attraverso i workshop, si affronteranno aspetti più pratici su come impostare un’efficace strategia di campagna di raccolta fondi online.

PROGRAMMA

Sessione mattutina

9.00 Registrazione partecipanti

9.30 Apertura lavori e saluti istituzionali

  •  Il fenomeno del crowdfunding: cos’è, le diverse tipologie e lo scenario di riferimento
    Dario Peirone, Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli Studi di Torino
  • Il caso Osteria Rabezzana: raccolta in Equity CrowdfundingFranco Rabezzana, Osteria Rebezzana
  • Il ruolo del Commercialista: i 4 pilastri del rating advisory nel Crowdfunding (Diagnosi iniziale, Pianificazione economico-finanziaria, Monitoraggio periodico e Comunicazione finanziaria)Gruppo di lavoro Finanza Alternativa, ODCEC Torino

 11.00 – 11.15   Pausa caffè

  •  I servizi di Finpiemonte a supporto del crowdfundingGiovanna Bossi, Finpiemonte
  • Il Crowdfunding in EuropaLudovico Monforte, Chairman European Crowdfunding Network – Italian Strategic Group (ECN-ISG)
  • Lo sportello per il crowdfunding della Camera di commercio di Torino Guido Cerrato, Camera di commercio di Torino

 12.30 Dibattito e Quesiti

 13:00 Fine lavori mattinata

 Modera i Lavori: Luca Malfatti, Gruppo di lavoro finanza alternativa, ODCEC Torino

Sessione pomeridiana

14:00 – 16:00 Workshop

  • Come strutturare una campagna di crowdfunding
    a cura dell’acceleratore internazionale Morning Boost

 

Per partecipare è necessario iscriversi all'indirizzo www.to.camcom.it/user/register

Per informazioni contattare la segreteria organizzativa telefonando al 011.5716351/2/3/4 oppure scrivendo a nuove.imprese@to.camcom.it 


VOGLIA D'IMPRESA

Tre nuovi eventi a Casale Monferrato, Biella e Cuneo


VOGLIA D'IMPRESA

La Città metropolitana di Torino e la Regione Piemonte hanno organizzato Voglia d’impresa.
Incontri e workshop con esperti e docenti del mondo del lavoro e dei servizi alle imprese, testimonianze di imprenditori di successo hanno dato vita a un evento di due giorni, con l’obiettivo di rappresentare al meglio il mondo dell’imprenditorialità in Piemonte e le opportunità a disposizione di chi vuole avviare una nuova attività.  Voglia d’impresa nasce nell’ambito del programma MIP – Mettersi in Proprio, realizzato attraverso le risorse del Fondo Sociale Europeo 2014-2020: durante l’evento sono state premiate le migliori imprese nate sul territorio di Città metropolitana di Torino attraverso il Sistema regionale di accompagnamento alla creazione di impresa e al lavoro autonomo.

Durante la manifestazione ci sono stati gli stand delle aziende Mip premiate e una “DIAGNOSTIC AREA” per consulenze individuali con esperti dei soggetti attuatori del programma Mip (su appuntamento).